PARLAMENTO UE: VIA LIBERA AL PROGRAMMA EUROPA CREATIVA

 ASSOMUSICA ED ELMA
‚ÄúUn importante risultato verso la valorizzazione della musica dal vivo‚ÄĚ

Giovedì 28 marzo РIl Parlamento Europeo ha votato per raddoppiare il bilancio 2021-2027 del programma Europa creativa, per una migliore circolazione internazionale delle opere e mobilità degli artisti. Il testo è stato approvato oggi in plenaria con 501 voti a favore, 51 contrari e 42 astensioni.

Assomusica, l’Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli di Musica dal Vivo, ed ELMA, European Live Music Association, esprimono soddisfazione e compiacimento per questo primo e importante risultato nel percorso verso la valorizzazione del settore della musica dal vivo.

‚ÄúFinalmente ‚Äď dichiara Vincenzo Spera, Presidente di Assomusica ‚Äď la musica dal vivo √® stata riconosciuta come un asset importante dell‚Äôindustria culturale e creativa europea‚ÄĚ.

Grazie anche all‚Äôimpegno di Assomusica, saranno messi a disposizione nuovi strumenti di finanziamento e supporto per gli spettacoli live. Secondo la relazione del Parlamento ‚Äúla musica, in tutte le sue forme ed espressioni, e in particolare la musica contemporanea e dal vivo, √® una componente essenziale del patrimonio culturale, artistico ed economico dell’Unione. √ą un elemento di coesione sociale, integrazione multiculturale e socializzazione giovanile e funge da strumento essenziale per valorizzare la cultura, compreso il turismo culturale. Il settore musicale dovrebbe pertanto costituire un punto focale (…) in termini di distribuzione finanziaria e di azioni mirate. Inviti e strumenti su misura dovrebbero contribuire a stimolare la competitivit√† del settore musicale e ad affrontare alcune delle sfide specifiche che lo riguardano.‚ÄĚ

Tra gli obiettivi specifici del nuovo programma, il Parlamento Europeo include il ‚Äúsostegno al settore della musica: promozione della diversit√†, della creativit√† e dell’innovazione nel settore della musica, in particolare¬†nel settore della musica dal vivo, anche attraverso la creazione di reti,¬†della distribuzione¬†e della promozione di un¬†repertorio¬†e di opere musicali (…),¬†della formazione, della partecipazione¬†e¬†dell’accesso alla musica, dell’allargamento e¬†della¬†diversificazione del pubblico, della visibilit√† e del riconoscimento dei creatori, dei promotori e degli artisti, in particolare giovani ed emergenti‚ÄĚ.

‚ÄúAuspichiamo – continua il Presidente di Assomusicache i Governi nazionali non esitino nel cogliere le opportunit√† garantite dal nuovo Programma‚ÄĚ.