“From Roma, neo-bovver rockers get stomping. Recalling the stack-heeled sounds of Slade, The Sweet and The Faces plus the “junk shop glam”, romans Giuda do their bit for similarly no-pretention, high energy rocking with their debut Racey Roller.” MOJO

“Bright, brilliant and clearly actually rather big of heart, Giuda are beyond a joke, in the best possible way”. THE GUARDIAN

“I Giuda sono una forza della natura. Saranno famosi. Anzi lo sono già”. RUMORE

“…l’idea di rock’n’roll semplice, diretto, viscerale, che mira a scaldare cuore e muscoli piĂą che a fare letteratura, è la forza che sta imponendo i Giuda come un fenomeno internazionale”.REPUBBLICA.IT

“YELLOW DASH”

E’IL NUOVO SINGOLO

DEI

 GIUDA

TRA LE BAND DI RIFERIMENTO NEL PANORAMA

DEL ROCK’N ROLL INTERNAZIONALE

L’ISPIRAZIONE AL “GLAM ROCK” ANNI ’70 LI HA RESI UNA “CULT BAND”

RICHIESTISSIMA IN EUROPA: IN TOUR TUTTA L’ESTATE

Roma – 15 maggio 2014 – “YELLOW DASH” è il nuovo singolo e video dei GIUDA, e sarà presentato sabato 17 maggio sul palco dell’Orion Club di Roma, (ingresso gratuito)in occasione della preview del Postepay Rock in Roma edizione #6.

Il“45 giri”, come ama definirlo la b and nel suo spirito “seventies”, sarà disponibile in vinile, in “digital downloading”, su tutte le piattaforme streaming e contiene una “B side” inedita, dal titolo “Kukulcan”.

Ad accompagnare il singolo, il video clip prodotto dalla “Daltonico Visions” e ispirato a gr andi classici del cinema come “Papillon“, “Il Buco” e “Nick Mano Fredda“, dove il tema dominante è l’evasione: il video ha per protagonisti i “GIUDA” (Lorenzo Moretti – chitarra/voce, Ntendarere Damas- voce, Michele Malagnini – chitarra, Danilo Valerii – basso e Daniele Tarea – batteria) impegnati in una rocambolesca fuga dai lavori forzati verso la libertĂ  (https://www.youtube.com/watch?v=jYJQwUEg6D8).

NovitĂ , quindi, per i tanti appassionati che seguono il quintetto romano, al grido di “I’m A Giuda Fan” – slogan impresso su toppe e t-shirts: “YELLOW DASH”, è, infatti, uno dei 10 “inni glam-pop-rock’n’roll” contenuti nel nuovo lavoro “Let’s Do It Again” (uscito per la label inglese Damaged Goods/Fungo Records e per l’americana TKO) che ha fatto conoscere i GIUDA a livello internazionale.

“In questo nuovo estratto dall’album, ci sono chiari riferimenti al “glam rock” inglese dei primi anni ’70, il cosiddetto “Junk Shop Glam”, ma emerge soprattutto la parte piĂą Beatlesiana dei GIUDA” – dice Lorenzo Moretti, chitarra e voce della b and – il sound del riff di chitarra iniziale è, infatti, ispirato a quello di “Revolution” dei Fab Four”.

Il marchio dei GIUDA è divenuto ormai inconfondibile: nati negli ambienti più underground, traendo ispirazione da gruppi come Slaughter and the Dogs, Sham 69, Cock Sparrer e Sweet, il loro sound è caratterizzato da una forte componente “glam rock”, condita da sonorità “punk”.

I GIUDA, senza alcuna pretesa di illuminare con analisi e riflessioni sulla vita, e ciò che gira intorno, propongono un suono e dei testi in cui sono contenute tutta la loro vitalità e la spontaneità incarn ando il principio originario del rock and roll: divertirsi con melodie “catchy” e coinvolgenti!

La loro intensa attivitĂ  live, in giro per l’Italia, ma soprattutto in Europa e negli USA, li ha portati a suonare sui palchi dei piĂą importanti festival internazionali, riscuotendo un successo enorme; sono riusciti ad attirare l’attenzione e l’entusiasmo delle riviste internazionali piĂą influenti, da “Mojo” a “Rolling Stone”, e a guadagnarsi la stima di migliaia di fan, molti dei quali musicisti.

Dopo la “Preview” del Postepay Rock in Roma, la b and proseguirĂ  il suo tour in Europa e in Italia, per tutta l’estate. Queste alcune date: 23 Maggio – Dresda,Chemiefabrik; 24 Maggio – Berlino, Berlin Tv Eye Label Fest C/O Bassy Club; 25 Maggio – Leipzig, Conne Isl and; 26 Maggio – Hannover, Bei Chez Heinz; 28 Maggio – Amburgo, Indra Club; 29 Maggio – Hunxe, Ruhrpott Rodeo; 30 Maggio – Furth, Umsonst & Draussen Festival; 31 Maggio – Stoccarda, Zwolfzehn; 2 Giugno – Amsterdam,Paradiso Upstairs; 4 Giugno – Londra, Barfly; 6 Giugno – Bruxelles, Excelsior Stam Cool Cafe’; 7 Giugno – Den Haag, Kaderock Fest; 14 Giugno –   Sabbioneta (Mn),Sabbio Summer Fest; 17 Giugno – Milano, Magnolia (opening for TURBONEGRO); 26 Giugno – Cuneo, Nuvolari Libera TribĂą; 27 Giugno –  Marina Di Ravenna (Ra), Boca Barranca; 4 Luglio – Oleggio (No), Freetribe Festival; 5 Luglio – Dro (Tn), Oltrasuoni Festival; 10 Luglio –  Arezzo, Mengo Music Fest; 12 Luglio – Bologna, Bolognetti Rocks; 25 Luglio – Alpette (To), Alpette Rock Free Festival; 24 Luglio – Curtarolo (PD), Curtarock Festival; 26 Luglio – Fucecchio (Fi), Reality Bites Festival; 02 Agosto – Loreto Aprutino (PE), NessunDorma; 8 Agosto – Uk, Blackpool Rebellion Festival; 16 Agosto –  Austria, St. Polten Frequency Festival.

Come racconta di una loro performance al “Buffalo Bar” di Londra, Phil King dei Lush e dei Jesus and Mary Chain “ascoltarli ti trasporta indietro ai giorni inebrianti in cui i gruppi punk suonavano nel retro dei pub della Londra del1977“.

La musica dei GIUDA ti coinvolge, fa ballare e fa cantare!

READ MORE: http://giuda.net